Recupero Iva estera

Icona Recupero Iva estera

I soggetti passivi stabiliti nel territorio dello Stato che hanno correttamente assolto l’IVA in un altro Stato membro, in relazione a beni e servizi ivi acquistati o importati, possono chiederne il rimborso a detto Stato membro presentando un’istanza all’Agenzia delle Entrate tramite apposito portale elettronico.L’istanza è presentata distintamente per ciascun periodo di imposta, entro il 30 settembre dell’anno solare successivo al periodo di riferimento. Confindustria Servizi Emilia Srl ha attivato il servizio di compilazione e di invio dell’istanza di rimborso IVA.

ESTEROMETRO

Dal 1° gennaio 2019 è entrato in vigore il nuovo obbligo di trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate delle operazioni transfrontaliere (cd. esterometro).

In particolare, l’adempimento è riferito ai dati relativi alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti in Italia, salvo quelle per le quali sia stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche per mezzo del Sistema di Interscambio (SDI). Confindustria Servizi Emilia Srl ha attivato il servizio di compilazione e di invio del nuovo modello all’Agenzia delle Entrate.

VISURE ESTERE

Al fine anche di prevenire le insolvenze e le perdite sui crediti, una funzione di grande importanza è rivestita dalle informazioni societarie, soprattutto se riferite ad imprese estere. A tal fine Confindustria Servizi Emilia Srl mette a disposizione un servizio che consente di effettuare visure camerali di imprese che hanno la propria sede all’estero, sia in paesi comunitari sia extra-comunitari.

 

Per ulteriori informazioni è o scrivere all’indirizzo: amministrazione@confindustriaserviziemilia.it